Ma qual è la differenza tra un Geek e un Nerd?

Condividi su Facebook [16]

L’altro giorno, in occasione di un lungo e noioso viaggio per l’Italia, si è riaperta fra noi un’annosa diatriba: qual è la differenza tra un Geek e un Nerd?

Rassicuratevi: se non sapete di cosa stiamo parlando, probabilmente non siete né uno né l’altro.

Geek e Nerd sono due tipi di persone fortemente affascinate dalla tecnologia, dove però i primi sono più o meno orgogliosi di fregiarsi del titolo (o almeno non si offendono se uno li definisce tali) e… beh, Nerd per alcuni suona addirittura come un insulto ;-)

Ma come riconoscere un Nerd da un Geek, se te lo trovi davanti?
La difficoltà aumenta se consideriamo che gli occhiali tenuti insieme dal nastro adesivo (per anni il simbolo ufficiale dell’appartenenza alla Nerdom) ora non li mette più nessuno.

Il consenso che abbiamo raggiunto noi, macinando chilometri, è che:

Tutti e due sono interessati, e molto, alla tecnologia.

Un Nerd è riconoscibile dalla sua incapacità di socializzare. I Geek possono essere anche persone di successo sociale e seduzione.

Ci sono in giro parecchie Geek donne (Le Geek Girls, quelle delle cene). Di Nerd femminili non ne conosciamo quasi.

I Geek vedono la tecnologia come strumento per fare cose. I Nerd la vedono come fine a sé stessa. Il Geek riconfigura un router per fargli fare cose impossibili – che gli servono o semplicemente lo divertono. Un Nerd lo fa… beh, è come per gli alpinisti, che scalano le montagne perché sono lì e non si può fare altrimenti ;-)

I Nerd sono puri nella loro passione per la tecnologia, i Geek sono capaci di contaminare la tecnologia con altre cose, come ad esempio con la pubblicità.

Un Geek è uno cui lasci mettere le mani sulle tecnologie che hai in casa. Un Nerd ti riconfigura la casa in modo tale che ti trovi un reattore nucleare in cucina. perché così è più interessante.

I Geek si vestono molto meglio dei Nerd.

I Nerd sono quelli di “The Big Bang Theory”. McGyver invece è un geek.

Abbiamo trovato un accordo. Il problema è nato quando abbiamo poi iniziato a discutere di übergeek e übernerd, ma almeno il viaggio si è fatto più breve.

PS: non contenti di averci perso qualche ora in viaggio abbiamo (ri)aperto poi la discussione all’ambito Social. Tra i vostri contributi che ci sono piaciuti di più:

Wordesignstudio: “Ciao! Anch’io sto affrontando le stesse domande. Geek è più “tecnico”, secondo me.”

Fatlox: “Nessuna, il fatto è che se lo eri negli anni ’90 eri un Nerd, dal 2000 in poi, invece sei un Geek.”

MauSheilo: “Io sono più nerd che geek, infatti in fondo mi piacciono di più fumetti e quant’altro piuttosto che la tecnologia”

Merlinox: “Un nerd è geek, ma un geek non è per forza un nerd!”

Umbazar: “E se fosse solo una questione di accezione? :)”

Ci sono 18 commenti

  1. Ciao Michele, grazie mille per il commento. Lo abbiamo postato anche sulla nostra pagina di Facebook per conoscere il parere degli altri lettori.

  2. Ahah che bella discussione!Ho scoperto di essere al 50% Geek e al 50% Nerd!

    Una cosa di cui mi sono accorto negli ultimi periodi e’ la nascita di pseudo Geek o pseudo Nerd, mi riferisco a gente che crede di saper usare un computer magari lamerando la pass di fb del suo amico.Ne conosco gente così e a volte mi viene davvero da ridere.

    1. Ciao Ermes,

      siamo contenti che il post ti sia piaciuto :) e ti ringraziamo anche per il nuovo spunto su quelli che chiami “pseduo Geek” e “pseudo Nerd”, davvero molto interessante.

      Grazie ancora del commento e ciao.

  3. Non so in Italia, ma qui a Londra…geeks are HOT! (specialmente perche’ developers& co. guadagnano un sacco di soldi in genere…scherzo ;)

  4. Attenzione, ricordiamoci che i Nerd nascono come cosiddetti “Losers”, intesi all’americana. Cioè, personaggi, NON NECESSARIAMENTE dal cervello troppo sviluppato, messi socialmente in secondo piano da quelli che in natura sarebbero i “maschi alfa”.
    Ad esempio, Chris e Meg Griffin (dell’omonimo cartone animato) sono due nerd per definizione, non perché lo dico io, ma perché sono stati ideati come due nerd, pubblicamente vessati e universalmente bistrattati anche dalla loro stessa famiglia e di certo non così tanto interessati alla tecnologia. Di contro, Stewie, che secondo la vostra descrizione dovrebbe essere il vero nerd, in quanto in grado di costruire veramente un reattore nucleare, è più il MacGyver della situazione.

    Al di là dello stilema, cosa molto trasversale se vogliamo, in quanto lo stile geek e nerd dovrebbero IN ORIGINE essere quasi del tutto coincidenti (occhialoni, capelli a “leccata di mucca”, camicia con penne nel taschino e pantaloni a zampa alta), geek e nerd si differenziano per la capacità del nerd di comparire più come “collezionista”, in quanto tende ad affezionarsi a gadgets e accessori vari appartenenti a arti ludico-visive che hanno caratterizzato la loro infanzia (vedi transformers, star wars, videogiochi vari o semplicemente le collezioni di topo-gadgets in uscita in passato con i numeri di Topolino).

    Quindi a ben guardare, se volessimo tenere in considerazione soprattutto l’ultima “discriminante”, saremmo tutti un po’ nerd. Ma di certo non tutti ci sentiamo così sottomessi dal maschio alfa di turno. Quindi meglio chiamarci geek, che ha lo stesso effetto da cervelloni, solo che fa più cool.
    Se poi volessimo andare a vedere il perché si tratti di categorie di meta-sociopatici (qui vi prego di lasciarmi passare la banalizzazione esemplificativa), basterebbe chiedere a qualunque ragazza americana che ha frequentato un college con una nutrita squadra di football se sia mai stata attratta da un bianchiccio essere pensante quando ormoni sotto forma di pettorali e quadricipiti gironzolano impunemente per i corridoi. Pensate sia facile socializzare in una situazione del genere se non sei anche solo amico del quarterback?

    Dopo questa, sono forse un nerd o un geek io? ;)

    1. Grazie per la precisissima analisi!
      L’argomento si presta a innumerevoli analisi e conclusioni, data la sua vastità :)
      A ognuno la libertà di riconoscere o riconoscersi nella categoria che sente più vicina! :D

  5. per me la differenza sta nel tipologia su cui si concentrano es…
    nerd: si interessa non solo di tecnologia ma di cultura in generale e si focalizza su ciò che gli piace di più non per forza tecnologia ma anche solo matematica, oppure chimica, di solito colleziona come già detto, videogamer ecc
    geek: esperto in tecnologia focalizzato più sull’informatica e tecnologia in generale di solito non è un videogamers.
    esempio:
    nerd: persona estrama conoscitrice di un argomento/materia che gli interessa, spesso ha minore attività sociale/impacciato
    geek: persona estremamente competente sulla tecnologia, attivo a livello cociale
    tecnico informatico, hacker, smanettone sono geek, studioso estremo di una certa disciplina/materia/argomento culturale, è un nerd.
    Steve Jobs = geek, Kevin Mitnick = geek, Steve Wozniak = nerd, Stephen Hawking = nerd
    spero di essere stato chiaro

      1. io sinceramente non saprei su quale delle due categorie appartengo, mi vien da dire una via di mezzo ma, per essere sicuri dovrei chiedere ai miei amici su quale categoria appartengo.

  6. Ho 49 anni, sono un “Geek”, di professione “hacker”, sulla carta “Fisico”, in famiglia “Papà”. Il 50% della mia libreria, è composta da fumetti, l’altro 50% sono tutti libri, saggi o ricerche, in ambito scientifico ed applicativo. Uno scaffale con tutti i miei robottini, che sconfiguro e riprogrammo, per il solo gusto di farlo; uno scaffale con i miei cubi di Rubik, Eeppure.. continuo a pensare che siano tutte etichette, e che dopo un po’, vadano strette a chiunque. Voglio essere considerato prima di tutto un Essere Umano e in quanto tale, degno di rispetto, sociale e professionale. Vengo preso in giro per le mie passioni “infantili” (il robot, il Cubo, i fumetti..).
    Spesso ho l’impressione che queste etichette, ci manchino di rispetto; loro e chi ce le attacca.

    1. Ciao Ivan,
      hai delle passioni interessanti e chi prende in giro non conosce la bellezza di una passione, tecnologica o non tecnologica. Concordiamo sull’uso accorto delle etichette di qualsiasi tipo, tra l’altro questo post ha ormai una certa età (10 anni!) e vediamo che la discussione, saltuariamente, continua: anche la tua opinione è la benvenuta :)
      A presto!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.