Come usiamo i Social Network, visto che siamo una PMI?

Condividi su Facebook [0]

Ogni tanto le aziende nostre clienti ci vengono a chiedere qualche consiglio sul magico mondo dei Social Network, visto che molte di loro seguono le nostre attività su queste piattaforme e, a quanto pare, gradiscono quello che vedono.

Allora allarghiamo il discorso, e con questo post vi sveliamo le quattro o cinque cose di fondo che caratterizzano la nostra strategia di comunicazione e marketing basata sui Social.

Il primo segreto è che noi non la vediamo come una strategia di Marketing e Comunicazione. Che poi in realtà lo è, ma a guardarla in questo modo si rischia molto di cadere nella trappola di pensare a strumenti con cui intortare il pubblico. Di vederli come una forma di pubblicità dove ci si fa belli e sexy. Dove si è pronti a imbellire la realtà pur di vendere; dove si parla e non si ascolta.

Il secondo segreto è che l’aspetto più importante dei Social è usarli per ascoltare. Per imparare dai commenti e suggerimenti (e le critiche) di clienti e prospect, ma più in generale di tutte le persone, dato che chi è in rete (e “socializza” ) usa per forza prodotti che sono nel nostro ambito di intervento – Internet, ADSL, telefonia, domini, a volte VoIP, SMS etc…

Importantissimo, perché in troppe aziende le persone del marketing passano troppo poco tempo a contatto con la realtà del proprio mercato. Delle persone che comprano prodotti… ma per soddisfare delle proprie necessità.

Il terzo segreto è quello di essere promozionali… il giusto. Se abbiamo prodotti nuovi, ha senso parlarne, perché danno vantaggi concreti e nuove possibilità ai nostri clienti. Se abbiamo sconti e promozioni, probabilmente interessano. Se non abbiamo novità o cose utili da dire su prodotti e servizi… allora parliamo d’altro, perché non possiamo abusare dell’attenzione e della fiducia di chi ci legge e si attende contenuti utili e interessanti ;-)

Quarto segreto: parlare e conversare. Non ci riteniamo degli dei delle telecomunicazioni. Che emettono oracoli e verità universali. Siamo persone che lavorano onestamente e con impegno per avere successo. E il successo deriva dalla capacità di soddisfare le persone e farsi preferire. E per noi i clienti sono persone, non entità astratte (le entità sono tendenzialmente rompiscatole ;-)). Persone con cui parlare, costruire relazioni; si capiscono meglio i bisogni, si può fare un lavoro migliore ed essere tutti più felici.

Ultimo segreto: sperimentare e usare le varie piattaforme che i Social Media mettono a disposizione. Si parte dal blog, ovviamente, che si integra con il sito (che è il luogo in cui trovate dettagli e informazioni approfondite sui prodotti, i costi etc). Si passa a Facebook, dove si conversa. Allargandosi a Linkedin, a Twitter, a YouTube e a tutto il resto, cercando di usare ogni tool nel modo più intelligente rispetto alle potenzialità dello strumento e alle sue capacità di dare un servizio.

E questo è quanto.

Ah, no, c’è un’ultima cosa: a noi *piace* essere sociali. Sarà che siamo italiani, ma parlare con le persone ci dà molta più soddisfazione che spuntare fogli di Excel e database di clienti da aggredire con upsell e cross selling… ;-)

Ci sono 8 commenti

  1. Bell’articolo! Sono d’accordo soprattutto con il secondo punto. Ascoltare e avere un dialogo bidirezionale con i potenziali clienti è fondamentale per poter capire al meglio come migliorare la propria strategia complessiva.

    1. Ciao Carlo,
      grazie per i complimenti. Per noi, ascoltare i nostri clienti (sia i commenti positivi che negativi, ovvio) è fondamentale per riuscire a migliorare sempre di più non solo i nostri servizi, ma anche l’approccio verso i clienti stessi.
      Grazie ancora e ciao.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.