Ehiweb, i buoni propositi per il 2012 (e quelli del 2011?)

Condividi su Facebook [0]

Un altro anno, un’altra occasione per fare il punto e stilare una lista dei buoni propositi per l’anno che viene. Ma anche l’occasione per vedere se davvero abbiamo messo in pratica quelli dell’anno scorso. E cominciamo da qui.

Per il 2011 ci eravamo proposti di:

  1. Continuare a lavorare per trattare sempre meglio i nostri clienti: con il Customer Care, tagliando i costi dove fattibile e tenendo bassi i prezzi il più possibile. Dalle nostre indagini interne è emerso che la satisfaction, che già era parecchio alta, è ancora cresciuta. Sono diminuiti gli “incidenti” – forse anche grazie ai nostri post che spiegavano ai clienti come usare al meglio il nostro customer care e quali cose non fare ;-) Quindi: fatto.
  2. Allargare ancora la nostra rete ADSL (portando in sempre più località la connessione a 10 Mega), e aumentare la potenza trasmissiva di tutta l’infrastruttura. Ci siamo riusciti.
  3. Diventare ancora più verdi, continuando ad adottare tutte le piccole accortezze in ufficio e scegliendo partner in business che condividano la nostra visione e ci permettano insieme di ridurre il nostro impatto. Fatto anche questo. Abbiamo ridotto significativamente i consumi di materiali di cancelleria, diminuito i consumi energetici per cliente, sfruttato tutte le opportunità che abbiamo individuato per impattare meno sull’ambiente.
  4. Continuare a trattare bene la nostra gente. Valorizzandola e rispettandola. Perché sono il valore principale di un’azienda e sono loro che ci permettono di dare il nostro buon servizio alla clientela.
    Fatto. Non solo abbiamo salvato i posti di lavoro, ma addirittura siamo riusciti a fare qualche ritocco verso l’alto degli stipendi e a rendere a tempo indeterminato un contratto che prima era a tempo determinato. Ribaltando sulle retribuzioni parte delle economie che siamo riusciti a realizzare in altri campi.
  5. Allargare le partnership, trovando nuove collaborazioni che ci aiutino a portare il nostro prodotto a sempre più persone, rafforzando la nostra azione commerciale. Anche qui, abbiamo raggiunto l’obiettivo.
  6. Usare sempre meglio e in modo più utile (per noi e per voi) Internet e i Social Media. E farlo anche con il vostro aiuto, con i vostri commenti e suggerimenti.

Fatto? Qui dovete dircelo voi. I feedback ricevuti sono positivi e noi siamo soddisfatti. Ma vogliamo fare di più e meglio. Quindi, passiamo a parlare di cosa faremo nel 2012…

I nostri buoni propositi per il 2012

  1. Cambiare il modo in cui ci vedete online. Non possiamo rivelarvi ancora nulla, ma aspettatevi delle novità per quanto riguarda la nostra presenza in Rete, per rendere il nostro servizio e l’informazione sui prodotti ancora più semplice ed efficace. Stay Tuned, non ci vorrà molto ;-)
  2. Continuare a investire sulle persone che lavorano con noi. Perché sappiamo che sono la vera risorsa dell’azienda, perché pensiamo che sia giusto riconoscere il loro sforzo, il loro impegno, il loro contributo che quest’anno ci ha fatto ancora crescere, nonostante tutte le difficoltà e la situazione economica. Crescere in modo etico, senza fare porcate o trucchetti.
  3. Crescere ancora, in maniera sana. Vedi al punto precedente. Perché per noi crescere vuol dire dare prodotti e servizi al giusto prezzo, con alta soddisfazione dei clienti. Giocando pulito.
  4. Far crescere soprattutto la diffusione dell’ADSL. Già a Gennaio aspettatevi delle novità sul fronte della nostra Geo ADSL. Perché vogliamo dare il nostro (piccolo?) contributo alla diffusione della banda larga – che crediamo davvero sia uno dei motori forti della ripartenza dell’economia italiana. Insomma, cerchiamo di fare la nostra parte, seminando per raccogliere.
  5. Continuare a investire in Ricerca e Sviluppo, partendo dal messaging. Per essere sempre più leader e non follower, ampliare la base dei nostri servizi… ma soprattutto ampliare la gamma di soluzioni alle esigenze dei nostri clienti. Evolvendo nuove idee, come è stato per Flash SMN.
  6. Potenziare BeSMS. Perché anche se non molto “fashionable”, l’SMS è un vero cavallo da tiro per la comunicazione di molti enti, aziende, organizzazioni. Semplice, rapido, economico, ancora ha moltissimo da dire.
  7. Aumentare ancora il rapporto diretto con partner e wholesaler. Indispensabile per semplificare e migliorare le vendite e rendere le partnership più proficue per tutti.
  8. Ascoltarvi. E parlare con il nostro mercato. Perché secondo noi, non ne possiamo proprio più fare a meno.

Proposte ambiziose? Forse, ma bisogna settarsi un po’ alti, perché quando il gioco si fa duro, l’ultima cosa da fare è accucciarsi in un angolo a mugolare.

Buon anno a tutti. Insieme, ce la possiamo fare ;-)

C'è un commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.