Fare pubblicità su Facebook alla propria pagina e attività di prodotti e servizi

Condividi su Facebook [0]

Facebook è gratis? Dipende. È gratis quando parliamo di profili personali creati e usati solo per trovare amici, tessere relazioni o farsi notare da un possibile datore di lavoro. Facebook non è gratis quando si apre una pagina per “spingere” la propria attività e si ha la necessità di farsi notare perché non tutti i contenuti godono, per motivi diversi, di grande visibilità: è qui che entra in gioco la pubblicità a pagamento.

Fare pubblicità su Facebook alla propria pagina significa stanziare e a gestire un budget – anche non macroscopico – per guadagnare visibilità, contatti e persone che dicano: “Ehi, questo contenuto è interessante, fammi capire se ho bisogno di questa cosa”.

La pubblicità su Facebook è parte di una strategia

Aprire una pagina Facebook e buttarsi a capofitto nella pubblicità a pagamento senza ragionarci è un rischio, e probabilmente una perdita di tempo e denaro.

La pubblicità su Facebook è un complemento utile (si potrebbe dire anche necessario) di una strategia in cui siano delineati gli obiettivi della presenza su Facebook, il pubblico a cui si vuole parlare, i contenuti che verranno pubblicati nella pagina. I contenuti, anche quelli più promozionali, devono dunque avere un valore: essere utili e informativi oppure molto divertenti, stimolare la fantasia e incuriosire, così che l’investimento che li porterà a essere visti dal pubblico scelto possa dare i frutti migliori.

I vantaggi di fare pubblicità con Facebook

Come fa la pubblicità su Facebook ad aiutare a centrare gli obiettivi della propria comunicazione? Soprattutto grazie a due caratteristiche di Facebook stesso:

  • Facebook è un grande raccoglitore di informazioni su tutti noi che lo frequentiamo: sa cosa ci piace, che pagine seguiamo, che interessi abbiamo. Chi decide di usare la pubblicità ha quindi a disposizione dei dati che aiutano a “stringere” sul pubblico desiderato, con la possibilità di andare a parlare a chi davvero è più interessato a un prodotto o a un servizio.
  • La pubblicità su Facebook permette grossi investimenti ma anche di entrare in gioco con un budget contenuto: all’esperienza e allo studio della sua piattaforma di advertising – cioè la sezione in cui Facebook permette di creare gli annunci, pagare e tenere sotto controllo le campagne pubblicitarie – alla creatività e a un processo costante di controllo e correzione degli ads (gli annunci pubblicitari), corrisponde in genere un maggiore successo della pubblicità.

Come si fa la pubblicità su Facebook

Non è possibile creare qui una guida pratica alla pubblicità su Facebook, ma ecco alcune caratteristiche salienti.

  • Facebook ha una sezione che permette di diventare inserzionisti, creando un account pubblicitario in cui si inserirà una carta di credito (o il proprio account PayPal), per pagare la pubblicità
  • Si possono creare annunci per obiettivi diversi: aumentare i “mi piace” alla pagina, mandare le persone su una pagina specifica di un sito web, fare installare una app e molto altro ancora. Ogni tipo di ads ha le sue specifiche come il massimo numero di caratteri e le dimensioni dell’immagine utilizzata (link guida), che vanno rispettati per avere i risultati migliori.
  • Il pubblico, la audience, va studiata e può essere individuata con parametri diversi: luogo in cui vive, età e sesso, interessi, lingua parlata. Nelle sue funzioni più avanzate Facebook permette di inserire un proprio database di contatti per costruire un pubblico personalizzato – esempio: una attività che ha raccolto negli anni molti indirizzi email e vuole verificare quante di queste persone siano anche su Facebook- e quindi di chiedere a Facebook stesso di costruirne uno simile.
  • Si può dare spazio alla creatività e provare a creare più annunci per uno stesso obiettivo, per vedere se cambiando parole o immagini o colori i risultati siano diversi (e nel caso, lasciare attivi solo gli annunci che funzionano).
  • Ci sono modelli diversi di investimento pubblicitario che permettono di scegliere e testare come investire il budget per fare pubblicità su Facebook e valutare quale sia l’investimento più premiante.

Il nostro consiglio: studiare il funzionamento degli ads (le risorse, anche online, non mancano: intanto si può partire dalla Guida alle inserzioni su Facebook  e la Guida agli ad), seguire e perseguire gli obiettivi individuati in fase di strategia. Con il giusto mix di conoscenza e creatività anche Facebook può dare risultati e indicazioni molto utili per una attività di marketing proficua.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *