Videochiamate: gli strumenti più semplici da usare e consigli utili per ottimizzare l’uso della tua connessione

Condividi su Facebook [188]

Smart working e didattica a distanza ci hanno reso più che familiari le piattaforme di videoconferenza, da Skype a Teams passando per Zoom e Google Meet. Se le necessità lavorative non ti obbligano a usare una piattaforma specifica e sei alla ricerca di soluzioni ancora più semplici e immediate per fare una videochiamata, anche solo per salutare amici e parenti, ti proponiamo una breve lista di piattaforme che in pochi secondi ti permettono di essere in video insieme ai tuoi interlocutori.

Skype

Pagina web della versione riunione immediata di Skype, per organizzare chiamate e videochiamate senza scaricare né registrarsi su Skype


Nessuna registrazione con nome utente e password e nessun programma da scaricare con la versione riunione immediata su Skype. Tutto quello che devi fare è:

  • collegarti alla pagina riunione immediata sul sito di Skype
  • dare un nome alla tua chiamata immediata
  • dare il link che Skype genera per te alle persone che devono partecipare
    iniziare la videochiamata inserendo solo il tuo nome

Anche con questa versione, Skype ti permette di registrare la chiamata, sfocare lo sfondo e condividere il tuo schermo. Ogni videochiamata ha un limite massimo di durata di 24 ore.

Whereby

Home page di Whereby, piattaforma per organizzare videochiamate

Basta una registrazione con nome e mail per accedere al piano gratuito di Whereby (già conosciuto come appear.in) dedicato all’uso personale, con una stanza a disposizione e un limite di 4 partecipanti.

Per usare Whereby, dopo la registrazione:

  • dai un nome alla tua stanza (room)
  • scegli se lucchettare la stanza: in questo caso, i partecipanti dovranno “bussare” per chiedere di entrare in videochiamata con te
  • dai il link che identifica la tua stanza alle persone che devono partecipare alla videochiamata

Con la versione gratuita di Whereby potrai condividere il tuo schermo, condividere direttamente documenti di Google Drive, le lavagne collaborative di Miro, le board di Trello e i video di YouTube, mentre la registrazione della chiamata è riservata ai piani a pagamento. A disposizione hai anche la funzione Picture in picture che ti permette di seguire lo schermo della chiamata mentre usi altre applicazioni, e anche un timer per tenere sotto controllo la durata della chiamata e che inizia il conteggio dal momento in cui la prima persona oltre a te entra nella videochiamata.

Jitsi Meet

Home page di Jitsi Meet, piattaforma per organizzare videochiamate

Jitsi Meet è un’altra piattaforma che permette di iniziare una videochiamata in modo semplice:

  • sulla home di Jitsi Meet, inserisci il nome del tuo meeting e clicca su “start meeting”
  • inserisci il tuo nome ed entra in videochiamata
  • condividi il link della videochiamata con chi vuoi

Tre le opzioni che Jitsi ti mette a disposizione all’interno della chiamata trovi, per esempio:

  • il controllo della qualità video, che è di default in HD ma puoi diminuire in caso di necessità
  • il live stream se vuoi andare in diretta su YouTube
  • la registrazione della chiamata, che viene caricata su DropBox: se vuoi registrare e non hai un account su DropBox, dovrai crearne uno
  • la possibilità di sfocare lo sfondo della chiamata
  • condividere lo schermo

Con questa versione free, Jitsi può ospitare fino a 50 persone nella stessa videochiamata.

Talky

Home page di Talky, piattaforma per videochiamate

Un’altra piattaforma per videochiamate fino a sei persone, direttamente dal browser:

  • sulla home di Talky, dai un nome alla tua stanza (room)
  • condividi il link generato con le persone che vuoi invitare
  • entra in videochiamata

Nella versione free, Talky ti offre la possibilità di condividere il tuo schermo e una chat per scrivere al gruppo di persone che sta partecipando alla chiamata.

Consigli per sfruttare al meglio la tua connessione quando sei in videochiamata

Sono tempi in cui probabilmente non sei l’unica persona in casa che ha necessità di collegarsi in videochiamata: bambini e ragazzi che seguono la didattica a distanza o altre persone che guardano YouTube, si collegano a servizi di streaming come Netflix, giocano online o stanno lavorando, richiedono un uso accorto della banda che hai a disposizione.

In generale, una buona connessione a Internet, anche una ADSL 20 mega con un 1 Mega di upload ti permette di lavorare e videochiamare senza che la qualità della videochiamata ne soffra.

Ci sono comunque delle regole da considerare per avere delle buone prestazioni e poche sorprese:

  • se puoi, collega il computer che si collega in videochiamata al router con un cavo Ethernet: è anche il modo migliore per verificare la velocità di una linea con uno speed test
  • se devi usare il Wi-fi, meglio avere il computer vicino al router: se non è possibile e il segnale Wi-Fi diventa più debole nel punto dell’abitazione dal quale lavori, puoi prendere in considerazione l’acquisto di un repeater per amplificare il segnale
  • programma backup dei dati e aggiornamenti software in orari extralavorativi, per esempio di notte, per evitare rallentamenti
  • regola la qualità video dei servizi come YouTube e Netflix, passando dalla modalità automatica alla qualità che si adatta meglio e che puoi sempre modificare a seconda delle necessità

Con le linee FIBRA come le nostre 100 e 200 Mega e una linea 100% FIBRA come la nostra FIBRA 1 Giga, tutto diventa ancora più semplice: puoi fare una verifica di copertura con noi per sapere se puoi migliorare la velocità della tua linea passando a un profilo superiore a quello che già possiedi.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.