Cambiamenti e nuovi orizzonti di Ehiweb: ne parliamo con il nostro Direttore Tecnico Matteo Sgalaberni

Condividi su Facebook [190]

Quando abbiamo scritto il nostro post di inizio anno con gli obiettivi che ci siamo dati per il 2022 abbiamo introdotto alcune novità, in particolare l’arrivo di Ehiweb Mobile per la fornitura di SIM e piani telefonici per privati e aziende.

Di novità, anche di Ehiweb Mobile, abbiamo parlato anche con Matteo Sgalaberni, nostro Direttore Tecnico, che ci ha raccontato gli ultimi sviluppi dietro le quinte del nostro lavoro che miglioreranno ancora i nostri servizi.

Matteo, cosa ci puoi dire sul prossimo arrivo di Ehiweb Mobile?

Siamo diventati operatori mobili virtuali e, più nel dettaglio, siamo un operatore mobile ATR con licenza nazionale che usa l’infrastruttura di uno dei grandi operatori mobili italiani, nel nostro caso Vodafone.

Ai nuovi clienti e ai clienti che già ci hanno scelto per altri servizi offriremo SIM e piani telefonici diversi e gestiremo noi direttamente tutte le operazioni di routine: ricezione dell’ordine, attivazione delle SIM, migrazione dei numeri (number portability) dal vecchio operatore mobile, e naturalmente saremo sempre noi a offrire il servizio post vendita e di assistenza.

Quindi, il team di assistenza è sempre il nostro e le persone sempre le stesse, al lavoro da Bologna, per garantire la qualità che ci caratterizza: ascolto attento, disponibilità, rapidità. Anche i nuovi clienti della parte mobile avranno un referente personale, cioè la comodità di poter parlare sempre con la stessa persona ogni volta che ne avranno bisogno.

Anche i metodi di pagamento saranno quelli che già utilizziamo: ricarica online o autoricarica, pagando con carta di credito, SDD (addebito diretto) e PayPal, con emissione di fattura chiara e dettagliata. Chi è già nostro cliente – per esempio chi ha una ADSL o FIBRA o usa il nostro VoIP – e aggiungerà una o più SIM Ehiweb Mobile, troverà anche questo servizio in una fattura unica.

Come sempre, abbiamo scelto di puntare su offerte chiare, semplici, utili: oltre ai piani che comprendono telefonate, SMS e navigazione, abbiamo creato anche un’offerta IoT rivolta ad aziende e professionisti con SIM solo dati e anche con IP statico, per soddisfare chi usa la rete mobile per lavorare connesso. Le aziende che hanno necessità di flotte aziendali di SIM potranno contare sulla nostra precisione e affidabilità.

Come saranno i piani tariffari di Ehiweb Mobile

  • 3 piani per privati con minuti di conversazione, SMS, Giga per navigare
  • 3 pianiper aziende con minuti di conversazione, SMS, Giga per navigare
  • 3 piani solo navigazione con tagli diversi di Giga, IP statico e IP statico e pubblico

Restiamo in campo telefonia e parliamo di telefono fisso: ci sono novità anche nel VoIP?

Nel 2022 diventeremo operatori di rete fissa nazionale ed erogheremo direttamente il servizio VoIP: otterremo le nostre numerazioni dal ministero e attiveremo la nostra centrale telefonica per gestire tutto il traffico telefonico. Avremo quindi il controllo completo sul servizio e sulla sua qualità: sorveglieremo, gestiremo e miglioreremo in autonomia completa tutti processi tecnici e aumenteremo la velocità di gestione delle segnalazioni da parte dei clienti.

Diventare autonomi al cento per cento nella gestione del VoIP è un passaggio che risponde alla nostra crescita come fornitori del servizio VoIP, all’esigenza di offrire servizi migliori a costi minori, non solo ai clienti diretti ma anche ai partner e ai rivenditori, e alla volontà di esplorare nuovi scenari di business.

I clienti VoIP si accorgeranno di questo passaggio? Dovranno fare qualcosa?

No, tranne in alcuni casi in cui sarà necessario cambiare alcune configurazioni degli apparati: la nostra assistenza agirà per tempo e contatterà i clienti interessati per gestire queste modifiche.

I primi test inizieranno a febbraio e dureranno alcuni mesi, quindi inizieremo a migrare tutti i clienti sulla nostra centrale.

Un altro passaggio dietro le quinte è stato il nuovo data center di Milano

Sì, abbiamo consolidato l’infrastruttura a Milano, dove eravamo già presenti con la parte FIBRA/ADSL, migrando tutti i servizi: negli otto mesi circa che sono serviti per la migrazione abbiamo lavorato senza mai interrompere alcun servizio, nonostante la mole di dati, il numero di server e servizi che hanno dipendenze tra di loro fosse molto vasto e di gestione complessa.

Al trasferimento abbiamo affiancato anche un rinnovo tecnologico di server, storage, apparati di rete e software per garantire un servizio ancora più affidabile. È anche una scelta orientata allo sviluppo e alla crescita di Ehiweb, perché su Milano abbiamo più possibilità di interconnessione con altri operatori e per noi si aprono scenari più accessibili rispetto al passato.

Con la migrazione del data center e la modernizzazione di sistemi e tecnologie abbiamo migliorato e cambiato anche il monitoraggio dei sistemi (introducendo Checkmk al posto di Nagios) per adeguarci a esigenze cambiate nel tempo. Con l’occasione abbiamo introdotto anche più ridondanze su alcuni sistemi per ottenere un’affidabilità ancora maggiore. Ora abbiamo una visione in tempo reale dei nostri sistemi ancora più granulare, controlliamo meglio i parametri di rete, i servizi e gli applicativi, e ogni volta che cresceremo lo faremo in modo più agile.

Altri cambiamenti degni di nota?

Un esempio di cambiamento piccolo ma significativo per noi e per i nostri clienti, in ottica automazione e che abbiamo completato a inizio 2021: come per tutti gli altri processi di migrazione tra provider di connettività, anche il passaggio di una linea FTTH su infrastruttura Open Fiber da un qualsiasi altro provider a noi ora è un processo del tutto automatico.

Dal punto di vista del cliente non cambia nulla: la richiesta di passaggio a noi si fa partendo dal nostro carrello di acquisto sul sito inserendo il codice di migrazione fornito dal vecchio provider, ma i tempi sono diventati ancora più veloci grazie alle procedure automatiche: in questo modo la migrazione di una FTTH su Open Fiber può avvenire in meno in dieci giorni.

Tanti cambiamenti, più personale per Ehiweb?

Confermo, crescere e introdurre servizi significa fare più attività e per gestirle servono più persone. Stiamo cercando uno sviluppatore da aggiungere al team di sviluppo e un sistemista che mi affianchi nella gestione della rete e dei sistemi.

Anche le due nuove persone potranno lavorare completamente da remoto: con l’esperienza che già avevamo e quella accumulata negli ultimi due anni, sappiamo di poter lavorare in modo snello ed efficace anche a distanza.

Il nostro metodo di lavoro basato sul framework Scrum ormai è solido e ci permette di lavorare bene sia in presenza, sia da remoto: abbiamo sempre una visione di insieme di quello che stiamo facendo e un’organizzazione del lavoro rodata, obiettivi condivisi e monitorati da tutti, per lavorare tutti nella stessa direzione, tenendoci in contatto costante.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.