Le tue immagini, progetti grafici, video: quattro strumenti semplici per crearle

Condividi su Facebook [94]

Natale è vicino, vicinissimo per chi ha un’attività o qualsiasi altra ragione per affrettarsi a preparare biglietti di auguri e regali, ma anche fuori dai periodi di festa è bello dare vita a design personalizzati. Ma come si fa se non si è grafici, designer, videomaker di professione? Internet come sempre viene in soccorso e fornisce strumenti in parte gratuiti e in parte a pagamento (ma accessibili), per ottenere risultati gradevoli e con un tocco di personalità.

Gli strumenti che oggi ti presentiamo sono utili per tanti usi diversi, per esempio per creare:

  • video e immagini per tutti i social, anche per le Stories di Instagram che vanno così forte
  • grafiche coerenti da accompagnare ai post del tuo blog o alle tue newsletter, o per il tuo sito
  • cartoline e biglietti da stampare per qualsiasi occasione
  • presentazioni
  • annunci pubblicitari
  • flyer

Il limite è la fantasia e grazie ai modelli che gli strumenti online scelti da noi ti mettono a disposizione, puoi andare sul sicuro anche se davvero la creatività e la pratica non sono il tuo forte.

Canva.com

Già citatissimo in altri nostri post, Canva.com è lo strumento che per primo e più di altri strumenti simili si è imposto per facilità d’uso.

La pagina iniziale di Canva.com con parte delle soluzioni grafiche dalle dimensioni preimpostate

Qualsiasi sia il tuo progetto, Canva ti mette a disposizione:

  • una grande varietà di modelli (template)
  • soluzioni grafiche con dimensioni preimpostate per tanti social network esistenti ma anche la possibilità di impostare dimensioni personalizzate
  • una discreta selezione di foto gratuite e a pagamento a un dollaro l’una
  • la possibilità di creare un team di dieci persone per condividere la lavorazione di un progetto
  • cartelle diverse per progetti diversi

La creazione di un post per Instagram a partire da un modello

All’interno di un progetto puoi personalizzare colori e font, inserire elementi diversi come icone, forme, linee, illustrazioni, cambiare le dimensioni dei font, la spaziatura, sovrapporre elementi diversi, regolarne la trasparenza e alla fine scaricare la tua immagine in formato .png utile per la pubblicazione sul web, in formato .pdf normale o per la stampa, e anche ordinare la stampa del tuo progetto: se per esempio hai creato un post per Facebook e lo vuoi trasformare in cartolina, Canva aggiorna automaticamente le dimensioni e mantiene il progetto originale.

Puoi conservare tutti i progetti creati con Canva come file privati o pubblici, condividerli direttamente su Facebook o Twitter o come link per mostrarlo o farlo modificare da un tuo contatto e in previsione c’è anche l’opzione “condividi il tuo progetto come un sito web interattivo”. Tutto questo è gratis ma esiste anche l’opzione a pagamento Canva for Work per chi ha bisogno di creare progetti con una identità visiva specifica e caricare loghi, font e colori.

Non è facile battere Canva ma alcuni altri strumenti sono in corsa per diventare valide alternative. Ne parliamo subito.

Stencil

Conosciuto come Share as Image e poi rinominato Stencil, è un po’ il gemello di Canva. Se sei già abituato a usare Canva ti muoverai con facilità al suo interno e ne apprezzerai le funzionalità molto simili.

L’ambiente di lavoro di Stencil, molto simile a quello di Canva

Il piano gratuito di Stencil limita le immagini che puoi creare, scaricare e condividere a 10 al mese, ma se condividi su Facebook o Twitter o segui Stencil su Twitter guadagni 3 immagini gratis al mese. Quando crei immagini con Stencil puoi scaricarle in formato .jpg o .png, in due dimensioni diverse, puoi vederle in anteprima e condividerle via link o subito su Facebook, Twitter, Pinterest, metterle nella coda di condivisione di Buffer (un ottimo strumento di gestione social) spedirtele via SMS sullo smartphone per poi condividerle su Instagram.

Rispetto a Canva, Stencil ha una collezione davvero ampia di immagini e di icone gratuite di ottima qualità, ma l’elemento che fa la differenza nel suo caso è l’estensione per il browser Chrome che permette di lavorare su una immagine senza mai lasciare il sito dal quale è stata scelta per poi condividerla subito sui social, risparmiando tanto tempo prezioso. Ovviamente le immagini create “al volo” con l’estensione entrano nel conto delle dieci immagini gratuite mensili. Il video mostra come è facile cercare una foto da un sito, lavorarla con l’estensione e condividerla online:

Adobe Spark

Post per tutti i social e altri formati per la stampa come i biglietti da visita e i poster, video o pagina web: ecco cosa puoi creare con Spark di Adobe, la casa conosciuta per i suoi prodotti professionali per grafici, designer e fotografi che ha inventato questo strumento online alla portata di tutti, dalle funzionalità limitate rispetto a Canva ma capace di produrre progetti interessanti.

L’ambiente di lavoro di Adobe Spark dal quale partire per creare grafiche, video e pagine web

Temi, font e immagini sono a disposizione per iniziare a creare un progetto che poi potrai condividere online in pochi clic: il blog di Spark e la gallery che colleziona i lavori di tanti creativi potranno esserti utili per imparare a usare Spark e migliorare nella produzione dei tuoi lavori. In più, per ognuno dei tre formati esiste una app per device iOS per poter lavorare anche su smartphone o tablet e se dalla versione gratuita passi al piano a pagamento (12.19 Euro/mese), avrai la possibilità di usare il tuo logo, i colori e altri elementi del tuo brand.

Ecco un esempio di video creato con Spark:

Designbold

“Crea un design meraviglioso” in cinque minuti è il motto di Designbold, altro strumento utile, con un buon piano gratuito e modelli grafici per tutti i gusti, dal menu alla cartolina, dal biglietto da visita al poster e modelli per tanti social (Instagram Stories comprese) come si vede in questa immagine:


Il workspace, l’ambiente di lavoro di Designbold non sarà una sorpresa per chi usa spesso Canva e che qui apprezzerà la buona varietà di foto gratuite e la possibilità di acquistare crediti per comprare immagini a pagamento senza sottoscrivere un abbonamento mensile.

Il workspace di Designbold ricorda molto quello di Canva: in questo esempio, la lavorazione di una immagine destinata a una Storia di Instagram 

Quando le immagini sono pronte puoi scaricarle in formato .png, .jpg e .pdf (non per la stampa), in tre risoluzioni diverse e salvarle sul computer o direttamente su DropBox.

Ora sei pronto a scegliere il tuo strumento e mettere alla prova la tua creatività, che tu abbia un budget o meno, a risparmiare tempo e avere sempre a portata di mano un’idea pronta per ogni necessità legata al design. Facci sapere quale di questi strumenti hai scelto e, se ne usi altri che ti soddisfano, segnalali nei commenti!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *