Quanto costa la tua connessione a internet? A cosa fare attenzione per sapere sempre quanto paghi

Condividi su Facebook [113]

Sai quanto paghi ogni mese per la tua connessione a internet? Forse più di quanto ti aspettavi o pensavi di spendere quando l’hai scelta e ci sono diversi motivi per cui può succedere.

Ne parliamo questa settimana indicando a cosa fare attenzione mese dopo mese, ma anche prima di sottoscrivere un contratto con un nuovo operatore.

Oltre alle offerte pubblicate sui siti web, che dovrebbero comunque essere esposte in modo chiaro, ricordiamo che le condizioni contrattuali devono riportare tutte le voci previste con i dettagli necessari (promozioni e sconti e la loro durata, eventuali vincoli).

Oltre alle condizioni contrattuali, tutti gli operatori devono pubblicare i documenti relativi alla trasparenza tariffaria: si chiamano così e sono documenti PDF associati alle varie offerte in corso e passate, e riportano in modo schematico e chiaro tutte le parti che compongono un’offerta.

Alla fine di questo post potrai leggere come lavoriamo noi di Ehiweb, e come contattarci per chiederci tutto quello che vuoi sulle nostre linee e i nostri contratti: siamo sempre disponibili a dare tutte le informazioni necessarie.

Le voci principali da controllare prima e dopo l’adesione a una offerta

Oltre alla bontà e alla qualità della connessione e dell’assistenza che un provider offre, il prezzo è tra le prime voci che guidano alla scelta di una linea: un motivo in più per fermarsi e analizzare con calma quanto costa la tua linea internet e se, nel caso, vale la pena ed è possibile cambiarla per un’offerta che resterà stabile nel tempo e non ti riserverà sorprese.

Ecco in breve alcune delle voci che possono far crescere il prezzo mensile di una linea e trasformarlo, a volte, in un costo importante per il bilancio familiare.

Termine dell’offerta promozionale

Se ti accorgi di una variazione del prezzo e che l’importo che vedi nella fattura mensile è più alto di quanto pensavi, una parte dell’aumento potrebbe essere l’adeguamento al prezzo di listino dopo la fine del periodo promozionale.

Se hai scelto una linea che in quel momento era in promozione, puoi verificare le condizioni nel contratto originale, che deve esporle in modo chiaro.

Se stai scegliendo una nuova linea Internet, controlla se c’è una promozione in corso, quanto durerà e quanto sarà il prezzo di listino al termine del periodo promozionale.

Modem: lo paghi?

Il modem può essere una voce fondamentale in fattura, a seconda del tipo di fornitura che può essere in comodato d’uso gratuito (con restituzione al provider se passi a un altro operatore o decidi di disattivare la linea), o a pagamento.

Anche questa voce deve essere specificata nell’offerta e ogni provider dovrebbe offrirti la possibilità del “modem libero”, cioè di utilizzare il tuo modem di preferenza senza limitare in nessun modo l’uso della tua connessione.

Costo del servizio di fatturazione

Ricevi la fattura cartacea? Controlla se c’è un costo per questo servizio che si aggiunge al costo della connessione e se puoi riceverla in formato digitale, senza costi: dovrai comunicarlo al provider.

Controlla questa voce anche se stai scegliendo una nuova linea, e se c’è scegli subito il formato digitale.

Servizi aggiuntivi

Se paghi più di quanto pensavi di spendere ogni mese, controlla nella fattura anche tutte le voci accessorie per scoprire se sono presenti servizi aggiuntivi che non avevi considerato o che sono stati attivati, magari dopo un periodo promozionale durante il quale non li hai pagati.

Nel caso, se questi servizi aggiuntivi non ti servono, contatta il tuo provider o esplora la tua area personale o l’app del provider per scoprire se e come puoi disattivarli.

Costo del contributo di attivazione e durata minima del contratto

Il contributo di attivazione si lega a una voce fondamentale del contratto di abbonamento a internet: se il provider prevede un contributo di attivazione, potrebbe non chiederlo tutto all’inizio ma distribuirlo in fattura per un certo numero di mesi, per esempio 12 mesi, 24 o 48.

In questi casi, il contributo di attivazione può essere dovuto anche se decidi di cambiare provider prima che siano passati i mesi previsti: dovrai quindi pagare quanto resta nel momento in cui chiudi il contratto.

Se stai pensando di cambiare provider, controlla con cura la presenza di questa voce e della voce relativa alla durata minima del contratto: se non sono passati tutti i mesi previsti, sta a te decidere se cambiare comunque provider e versare il contributo restante (o eventuali penali per recesso anticipato) o aspettare che sia passato tutto il periodo previsto prima di cambiare.

Variazioni unilaterali del contratto

Le variazioni unilaterali dei contratti che prevedono un aumento del prezzo dell’abbonamento a internet sono legittime se previste dal contratto, ma ti devono essere comunicate in modo chiaro e darti il diritto di recedere gratuitamente, indicandoti come farlo ed entro quanto tempo. Dedica qualche minuto a leggere le comunicazioni che ricevi via mail, via posta cartacea o via SMS.

Se ricevi una comunicazione di variazione contrattuale e decidi di recedere entro il tempo previsto dalla comunicazione, il provider non potrà addebitarti penali per recesso anticipato o chiedere rimborsi di promozioni.

Come lavoriamo noi di Ehiweb e quanto costano le nostre linee FIBRA

Ora sai quali sono le voci principali da controllare quando vedi un’offerta interessante e mediti di cambiare provider.

Nel nostro caso, ecco cosa offriamo a tutti i nostri clienti perché siano soddisfatti e abbiano con noi un rapporto chiaro e semplice da gestire.

Promozioni

Abbiamo due tipi di offerte promozionali che indichiamo in modo chiaro sul sito:

  • per sempre: il prezzo indicato nell’offerta mensile non cambierà
  • per 6 mesi: il prezzo di listino dopo i sei mesi di offerta è indicato in modo chiaro sul sito.
Un esempio di promozione per sempre sul nostro sito: il prezzo della FIBRA 1 Giga resterà quello per tutto il tempo che resterai con noi

Non troverai voci per servizi aggiuntivi.

Se insieme alla connessione vuoi usare il VoIP per telefonare via Internet, potrai sceglierlo in fase di attivazione (ti verrà chiesto in modo chiaro) e scegliere tra le nostre tariffe convenienti.

Modem

È gratis, ed è un FRITZ!Box, uno dei modem migliori in circolazione. Se poi deciderai di cambiare operatore, manderemo noi un corriere a ritirare il FRITZ!Box, a nostre spese.

Router FRITZ!Box 7530
Il FRITZ!Box è il modem che forniamo gratis a ogni cliente, che può decidere in ogni momento di usare il suo modem personale, se lo preferisce

Preferisci usare il tuo modem? Ti daremo tutti i dati per configurarlo: siamo da sempre sostenitori del modem libero.

Cambiare provider: da noi a un nuovo fornitore

Puoi cambiare provider in qualsiasi momento e gratis perché con noi non hai vincoli di durata minima contrattuale, e quindi nessuna penale o costo per la migrazione, cioè il passaggio a un nuovo provider.

Vuoi passare dal tuo provider attuale a noi?

Chiedici tutto quello che vuoi. Non sai bene qual è la situazione con il tuo provider attuale e se hai vincoli? Ti aiuteremo a capire cose puoi fare.

Troverai la nostra assistenza pronta a rispondere alle tue domande, e se sceglierai una nostra linea avrai il tuo assistente personale che potrai chiamare direttamente per qualsiasi esigenza, per comunicare in modo facile e veloce con noi.

Comunicare con il tuo provider non sarà più un’impresa: non dovrai più rispiegare ogni volta chi sei, che linea hai con noi e perché ci chiami. Scrivici o chiamaci e iniziamo a parlarne quando vuoi.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.