Tornare in fiera e perché: la nostra partecipazione al Marketplace di Assoprovider

Condividi su Facebook [165]

Sono passati più di due anni dagli ultimi appuntamenti dal vivo ai quali abbiamo partecipato. Come tutti, ci siamo abituati e abbiamo apprezzato le velocità e l’immediatezza delle videochiamate: siamo però molto felici di un ritorno alla normalità anche nel nostro settore, e di avere la possibilità di rivedere volti amici e conoscere nuove persone.

Anche per noi che ci muoviamo in un mondo dove il digitale è tutto, la presenza e il confronto tra operatori è vitale, anche per condividere i temi caldi del momento: ecco quindi perché saremo al Marketplace di Assoprovider a Roma, il 15 giugno 2022.

Saremo presenti insieme a molti altri operatori soci di Assoprovider, associazione storica dei provider indipendenti, e a testate del settore IT come Punto Informatico e HTML.it.

L’importanza del Marketplace di Assoprovider e il suo tema principale

Il tema del Marketplace è in apparenza semplice, ma è importantissimo e ci coinvolge molto: essere non solo un ISP (Internet Service Provider) ma un VISP, dove la V sta per value, valore, che esprime la necessità e la volontà di aggiungere elementi distintivi di qualità alla fornitura dele connessioni a Internet, per rispondere alle richieste di un mercato che non è unicamente alla ricerca del prezzo più vantaggioso.

Dal nostro punto di vista di operatore e con offerte e capacità di fornire soluzioni di connessione a Internet di tipo diverso sia ai privati, sia alle aziende, abbiamo da sempre idee e progetti che mettiamo in pratica proprio per differenziarci là dove altri si limitano a rivendere le connessioni.

La riduzione del digital divide è uno dei nostri impegni, ampiamente condiviso con tutti i soci Assoprovider.

Digital divide o divario digitale è l’espressione che indica la differenza tra chi ha accesso a internet e chi non lo ha. Non poter accedere a Internet oggi è una condizione discriminante da più punti di vista, culturale, sociale, economico. Un esempio chiaro tra i tanti possibili: non poter usare Internet in alcune zone per la mancanza di infrastrutture significa limitarne lo sviluppo economico, perché molte attività economiche non possono nascere né crescere senza una disponibilità adeguata di connettività.

Ecco perché nel tempo abbiamo riservato attenzione alla necessità di portare Internet nelle zone periferiche, che sono spesso quelle dove si concentrano attività industriali, manifatturiere, logistiche che si accontentano di connettività di basso livello e performance limitate pur di avere un accesso alla Rete. È a loro che abbiamo pensato quando abbiamo iniziato a proporre due tipi di FIBRA:

  • FIBRA dedicata con velocità simmetrica da 10 Megabit a 100 Gigabit, con prestazioni costanti garantite, per raggiungere anche le zone non servite, con tutti i lavori necessari di posa e cablaggio
  • FIBRA FTTO (Fiber To The Office) sempre con velocità simmetrica ma minore, da 1 Giga fino a 10 Giga e 100 Mega garantiti, per le aziende più piccole e necessità minori, per cui questo tipo di fibra è più accessibile pur restando un accesso di qualità.

Aggiungere valore significa differenziarsi

Nel mercato delle offerte di connessione a Internet, dicevamo anche prima, c’è spazio per ogni tipo di operatore ma anche per ogni tipo di cliente: non tutti scelgono la linea al miglior prezzo disponibile, magari cambiando provider ogni pochi anni per trovare sempre l’offerta più economica.

Forti della nostra esperienza ventennale, sappiamo che esiste anche una fetta di pubblico che cerca un fornitore affidabile e una linea dalle performance eccellenti, nel segmento business anche per centralizzare la fornitura di servizi aggiuntivi come il VoIP o il fax online o il centralino virtuale, semplificando contabilità e accesso all’assistenza.

Per noi, quindi, il valore aggiunto segue da molto tempo tre direzioni fondamentali:

  • aver scelto di non essere rivenditori ma di dotarci di autonomia e quindi di una nostra infrastruttura logica che ci permette di fornire e distribuire in autonomia la banda di connessione, puntando alla qualità
  • curare il servizio di assistenza senza esternalizzarlo: l’assistenza Ehiweb risponde da Bologna e i nostri collaboratori sono tutti assunti e formati da noi, per garantire continuità e qualità ai nostri clienti – ogni cliente ha un suo referente personale – e dare garanzie lavorative e percorsi di crescita alle persone che lavorano con noi
  • essere trasparenti: nessuna offerta civetta e promozioni con termini chiari, nessun obbligo di durata minima contrattuale, libertà di scelta senza penali per chi preferisce cambiare provider in qualsiasi momento del suo rapporto con noi, modem gratis e libero, massima chiarezza sulla possibilità di fornire un certo tipo di connettività e quali prestazioni attendersi, a partire dalla primissima verifica di copertura.

Siamo quindi felici di tornare in presenza e di partecipare allo scambio e alla condivisione di opinioni, valori e competenze con i nostri colleghi, e di incontrare i nostri partner, che abbiamo invitato, e chiunque vorrà conoscerci.

Se vieni anche tu al Marketplace di Assoprovider e hai voglia di fare due chiacchiere, fatti riconoscere: e se invece se tu a voler riconoscere noi, il 15 giugno a Roma potrai incontrare i nostri Gilberto Di Maccio, Direttore Commerciale di Ehiweb, e la nostra Ylenia De Castro, account manager e referente personale dell’assistenza commerciale di Ehiweb per partner e rivenditori.

Non riesci a essere a a Roma? Il 23 Giugno ci trovi anche a MSPFest! di CoreTech al Samsara Beach di Riccione.

Ti aspettiamo!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.